Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Progetto Riscaldamento Domotico

Wed Jun 22, 2016 4:10 pm

Ciao a tutti.
Incomincio a scrivere questo mio primo post per rendervi partecipi e ricevere
consigli sul progetto che sto creando.
Premetto che sono alle prime armi con l'elettronica

Lo scopo a cui voglio arrivare e' domotizzare il riscaldamento/raffreddamento di casa.
Per creare cio' ho bisogno di collegare:
Raspberry pi 3
circa 24 Rele' da 5v x gestire pompa di calore, elettrovalvole e bocchette areazione
circa 10 DS18B20 circa per rilevare le temperature nelle stanze
2 DHT22 per rilevare l'umidita' nei 2 piani della casa
alimentatore 5v
cavi e breadboard varie
siccome le gpio sono poche ho ordinato qualche MCP23017 per poterle espandere.

Questo e' il mio primo punto di arrivo poi, successivamente lo ampliero'.

Ho creato un prototipo con vari DS18B20 collegati, 1 rele' a 8 canali,
un pulsante contato per accensione e un led per segnalare l'accensione e tutto funziona.

Il passo successivo e' collegare i rele' da 5v al MCP23017 che va a 3,3v
secondo voi funziona uno schema del genere ???
Attachments
MCP23017.jpeg
MCP23017.jpeg (57.43 KiB) Viewed 3699 times

gatto76
Posts: 10
Joined: Tue Jun 21, 2016 10:47 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Sat Jun 25, 2016 2:21 pm

Ciao pure io sto facendo un progetto domotico (anche se molto diverso dal tuo), e anche nel mio caso ho relay e mcp23017... Quest'ultimo va collegato al rasp a 3.3v, i relay vanno a 5v (che li puoi prendere dal rasp al pin 2) però devi prendere i relay già con il loro circuito (non singoli) tipo questi https://www.amazon.it/Channel-Shield-Mo ... +raspberry in modo che non hai un ritorno di 5 volt ma molto inferiore per via delle resistenze, fai anche conto che dal mcp23017 verso in rele è in uscita quindi non rischi...
Io per le mie prove e ricerche su internet ho fatto così e funziona...
ciao fammi sapere!

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Sun Jun 26, 2016 8:04 am

Grazie mille della risposta :D
I chip mcp non mi sono ancora arrivati quindi x adesso sono ancora sulla teoria :D.
I relè invece ho 4 serie da 8 come quelli che hai indicato tu quindi sono tranquillo.
Vorrei gestire tutto con un alimentatore da 5v...qualcuno mi saprebbe consigliare quanti ampere sarebbero consigliati? In elettronica sono a zero :D

KingRoyz
Posts: 16
Joined: Thu Mar 05, 2015 8:00 am

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Fri Jul 01, 2016 9:49 am

Ciao è proprio un progetto interessante, se vuoi come aiuto per gli integrati MCP23017, noi di futura elettronica abbiamo creato una shield per il progetto RETROPIE, (arcade game) per gestire i pulsanti usiamo proprio un MCP23017, che utilizzando pochi pin della GPIO della raspberry hai la possibilità di collegare fino a 8 shield diverse che controllano 16 uscite ciascuna, potresti arrivare a 128 controlli rele' :lol:

http://www.futurashop.it/shield_retropi ... ypi_FT1199

Massi
Posts: 1691
Joined: Fri May 02, 2014 1:52 pm
Location: Italy

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Fri Jul 01, 2016 10:36 am

a parte lo spam di futura, ti perdi qualche informazione:
- distanze. tutti i device i2c sono vicini al raspi? potresti avere problemi, altrimenti
- concurrence. quanti di quei 24 relay possono essere attivi insieme? (vedi discorso corrente)
- corrente: hai 2 problemi da gestire: la corrente di attivazione del relay E la corrente di eccitazione della bobina. Sul primo ne possiamo discutere (cerca il datasheet della relay board che ne parliamo), sul secondo - a spanne - considera un centinaio di mA per bobina. Scordati di prendere tutta questa corrente dal raspi se hai tanti relay attivi insieme.
- sensori: i dht22 han fatto la loro epoca, dai.. tra l'altro se non sono vicini al raspi devi alimentarli a 5V, il che vuol dire che poi devi anche shiftare la data line da 5V a 3,3. Prendi piuttosto del BME280 (i2c)
- tipi di carico. le board coi relay hanno - di solito - già un diodo invertito lato coil per gli spikes, quindi di questo non te ne devi preoccupare. Ma del carico SI. Carichi induttivi (se hai elettrovalvole ad esempio) fanno danni. Potresti dover aggiungere qualche conensatore "lato carico" dei relay.

Poi hai la parte software :) io ho appena fatto qualcosa di simile usando il google calendar per impostare gli orari di accensione :)

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Mon Jul 04, 2016 6:30 am

Grazie per la risposta...
Massi wrote:a parte lo spam di futura, ti perdi qualche informazione:
- distanze. tutti i device i2c sono vicini al raspi? potresti avere problemi, altrimenti
Si pensavo di mettere una serie di breadboard attaccate al raspi e inserirli li'.
- concurrence. quanti di quei 24 relay possono essere attivi insieme? (vedi discorso corrente)
facendo 2 calcoli veloci molto probabilmente una 20ina e' probabile
- corrente: hai 2 problemi da gestire: la corrente di attivazione del relay E la corrente di eccitazione della bobina. Sul primo ne possiamo discutere (cerca il datasheet della relay board che ne parliamo), sul secondo - a spanne - considera un centinaio di mA per bobina. Scordati di prendere tutta questa corrente dal raspi se hai tanti relay attivi insieme.
L'avevo gia' considerato, infatti avevo messo in preventivo un alimentatore 5v da 10A da poter gestire direttamente i rele'.
Credi possano bastare o meglio abbondare ancora ??
- sensori: i dht22 han fatto la loro epoca, dai.. tra l'altro se non sono vicini al raspi devi alimentarli a 5V, il che vuol dire che poi devi anche shiftare la data line da 5V a 3,3. Prendi piuttosto del BME280 (i2c)
In teoria ne dovrei avere 1 a 4mt e l'altro a 12mt, spero funzionino altrimenti compro i BME280

- tipi di carico. le board coi relay hanno - di solito - già un diodo invertito lato coil per gli spikes, quindi di questo non te ne devi preoccupare. Ma del carico SI. Carichi induttivi (se hai elettrovalvole ad esempio) fanno danni. Potresti dover aggiungere qualche conensatore "lato carico" dei relay.
Acccc.... qui mi perdo... diciamo che in elettronica, da 1 a 10, quello a zero mi batte :D
Cmq un po' incomincio a capire... mi sapresti dire qualcosa in piu' sul tipo di condesatore da mettere???

Poi hai la parte software :) io ho appena fatto qualcosa di simile usando il google calendar per impostare gli orari di accensione :)
Questo lo vorrei affrontare un po' piu' avanti altrimenti mi incasino troppo :)

Massi
Posts: 1691
Joined: Fri May 02, 2014 1:52 pm
Location: Italy

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Mon Jul 04, 2016 8:31 am

Zacca wrote:L'avevo gia' considerato, infatti avevo messo in preventivo un alimentatore 5v da 10A da poter gestire direttamente i rele'.
Credi possano bastare o meglio abbondare ancora ??
beh 10A avanzano :)
- sensori: i dht22 han fatto la loro epoca, dai.. tra l'altro se non sono vicini al raspi devi alimentarli a 5V, il che vuol dire che poi devi anche shiftare la data line da 5V a 3,3. Prendi piuttosto del BME280 (i2c)
In teoria ne dovrei avere 1 a 4mt e l'altro a 12mt, spero funzionino altrimenti compro i BME280
a 12m dal raspberry più facile ti funzionino dei DHT22 che dei bme su i2c..
Aggiungi al tuo setup anche qualcosa tipo questo, allora
http://www.dx.com/p/3-3-5v-iic-uart-spi ... 3odtfmLTIU
ti serve un canale per ogni dht22
i dht li hai già? ti consiglio di prendere quelli su breakout, almeno non devi preoccuparti di pullup e condenzatori, tipo questo
http://www.dx.com/p/dht22-2302-digital- ... ule-184847
- tipi di carico. le board coi relay hanno - di solito - già un diodo invertito lato coil per gli spikes, quindi di questo non te ne devi preoccupare. Ma del carico SI. Carichi induttivi (se hai elettrovalvole ad esempio) fanno danni. Potresti dover aggiungere qualche conensatore "lato carico" dei relay.
Acccc.... qui mi perdo... diciamo che in elettronica, da 1 a 10, quello a zero mi batte :D
Cmq un po' incomincio a capire... mi sapresti dire qualcosa in piu' sul tipo di condesatore da mettere???
senza sapere che carichi attaccherai, nessuno può sapere cosa consigliarti.

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Jul 05, 2016 6:21 am

- sensori: i dht22 han fatto la loro epoca, dai.. tra l'altro se non sono vicini al raspi devi alimentarli a 5V, il che vuol dire che poi devi anche shiftare la data line da 5V a 3,3. Prendi piuttosto del BME280 (i2c)
In teoria ne dovrei avere 1 a 4mt e l'altro a 12mt, spero funzionino altrimenti compro i BME280
a 12m dal raspberry più facile ti funzionino dei DHT22 che dei bme su i2c..
Aggiungi al tuo setup anche qualcosa tipo questo, allora
http://www.dx.com/p/3-3-5v-iic-uart-spi ... 3odtfmLTIU
ti serve un canale per ogni dht22
Appena ordinati questi http://it.aliexpress.com/item/1pcs-lot- ... 22375.html.
Poi, casomai, quando hai tempo se riesci anche a spiegarmi come vanno collegati :)

i dht li hai già? ti consiglio di prendere quelli su breakout, almeno non devi preoccuparti di pullup e condenzatori, tipo questo
http://www.dx.com/p/dht22-2302-digital- ... ule-184847
Purtroppo comprando dalla Cina bisogna sempre partire con largo anticipo.... si gia' ordinati quelli base :(

- tipi di carico. le board coi relay hanno - di solito - già un diodo invertito lato coil per gli spikes, quindi di questo non te ne devi preoccupare. Ma del carico SI. Carichi induttivi (se hai elettrovalvole ad esempio) fanno danni. Potresti dover aggiungere qualche conensatore "lato carico" dei relay.
Acccc.... qui mi perdo... diciamo che in elettronica, da 1 a 10, quello a zero mi batte :D
Cmq un po' incomincio a capire... mi sapresti dire qualcosa in piu' sul tipo di condesatore da mettere???
senza sapere che carichi attaccherai, nessuno può sapere cosa consigliarti.
Logicissimo :D

Massi
Posts: 1691
Joined: Fri May 02, 2014 1:52 pm
Location: Italy

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Jul 05, 2016 7:28 am

Zacca wrote:Appena ordinati questi http://it.aliexpress.com/item/1pcs-lot- ... 22375.html.
Poi, casomai, quando hai tempo se riesci anche a spiegarmi come vanno collegati :)
mi sembra ok.
Niente di particolare per i collegamenti: da una parte colleghi il "mondo" che ragiona a 3,3V, dall'altra quello che ragiona a 5V
il che vuol dire che il raspberry dovrà vedere SOLO la parte alimentata a 3,3V
gnd comuni
fine..
Purtroppo comprando dalla Cina bisogna sempre partire con largo anticipo.... si gia' ordinati quelli base :(
allora quanto meno devi aggiungere le pullup sulla linea dati.
Dubito basti la pullup interna del raspi (che sta attorno ai 50k), ma puoi sempre provare..

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Jul 05, 2016 9:33 am

Massi wrote:
Zacca wrote:Appena ordinati questi http://it.aliexpress.com/item/1pcs-lot- ... 22375.html.
Poi, casomai, quando hai tempo se riesci anche a spiegarmi come vanno collegati :)
mi sembra ok.
Niente di particolare per i collegamenti: da una parte colleghi il "mondo" che ragiona a 3,3V, dall'altra quello che ragiona a 5V
il che vuol dire che il raspberry dovrà vedere SOLO la parte alimentata a 3,3V
gnd comuni
fine..
Facile... mille grazie
Purtroppo comprando dalla Cina bisogna sempre partire con largo anticipo.... si gia' ordinati quelli base :(
allora quanto meno devi aggiungere le pullup sulla linea dati.
Dubito basti la pullup interna del raspi (che sta attorno ai 50k), ma puoi sempre provare..
Ok provero' appena arrivano... alla peggio l'importante e' che non brucio nulla :D

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Jul 05, 2016 9:44 am

Intanto che ci sono voglio fare anche la domanda dello stupido..
Secondo voi se io collego l'alimentatore al + e - della breadboard e da li' prendo corrente per i 20-30 rele' tramite cavi dupont.
Resiste la breadboard o e' un po' deboluccia ??
O eventualmente e' meglio che divido su 2 o 3 breadboard ??
O meglio che uso morsetti o similari ???
Il tutto era per tenere il "lavoro" un po' piu' pulito

Scusate il gergo ma sono a 0 in elettronica

Killertechno
Posts: 194
Joined: Wed Jan 02, 2013 8:28 am

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Jul 05, 2016 12:59 pm

Per i DS1820 ho avuto qualche problema: a parte che ci sono diverse versioni di sensore in base alla risoluzione (adesso non ricordo le sigle esatte), ma i packages che scarichi non sempre vanno bene e quindi potrebbero fornirti delle letture sbagliate.
Poi tieni conto la distanza dei sensori: andando a lavorare in parallelo ti ritrovi un'elevata capacità sul cavo che ti rallenta la velocità di risalita della resistenza di pull-up.

Alla fine io ho risolto facendo una scheda con microcontrollore, per ogni sensore ho una linea dedicata solo per l'uscita (che comanda un PNP in configurazione OC) e una solo per l'ingresso.
Poi ho una linea seriale bidirezionale con il Raspberry che mi riceve i valori dei sensori e mi trasmette i comandi agli attuatori.

Se non hai elevate correnti per i relè forse potresti prendere in considerazione l'utilizzo dei triac, dal lato Raspberry ti ritroveresti quindi a pilotare dei fotoaccoppiatori.

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Wed Jul 06, 2016 6:07 am

Grazie mille Killertechno per il consiglio...adesso sono solo sul prototipo, con breadboard e cavetti corti, quindi tutto fila liscio :D
Quando incomincero' a stendere cavi vedro' i problemi che insorgono.

Zacca
Posts: 33
Joined: Wed Jun 22, 2016 3:37 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Wed Jul 20, 2016 6:41 am

Massi wrote: - tipi di carico. le board coi relay hanno - di solito - già un diodo invertito lato coil per gli spikes, quindi di questo non te ne devi preoccupare. Ma del carico SI. Carichi induttivi (se hai elettrovalvole ad esempio) fanno danni. Potresti dover aggiungere qualche conensatore "lato carico" dei relay.
Ho scoperto che le elettrovalvole sono quelle "comuni" da 24v (non e' un grande indizio ma e' quello che mi ha saputo dire l'idraulico ) :D
Secondo voi puo' subentrare qualche prob ??? Se si come mi proteggo ???

carlo.maestrello
Posts: 1
Joined: Tue Apr 24, 2018 7:15 pm

Re: Progetto Riscaldamento Domotico

Tue Apr 24, 2018 7:17 pm

Ciao. So che questa discussione è ferma da parecchio, provo comunque: siete andati avanti con il progetto? Sono interessato perché sto immaginando qualcosa di simile.

Return to “Italiano”